Il fine giustifica i mezzi

(cioè, se i mezzi non funzionano, il fine è errato!)

La repubblica delle nonne. Ancora.

su 22/05/2013

Come dicevo, ed evidentemente non sono l’unico a pensarla così (anche perché la vivo in prima persona così e moltissimi miei amici pure)

GianlucaBriguglia I'm no Jack Kennedy

Tempo fa scrissi un post sul welfare al contrario, per cui sono i nonni ad aiutare i figli e i nipoti e mi chiedevo che cosa sarebbe successo quando una generazione di cinquantenni si sarebbe trovata senza aiuto dai propri nonni e senza possibilità di aiutare i propri figli. Ripropongo il post perché mi pare che la cronaca ci avverta che quel tempo si sta avvicinando in fretta.

La nostra è una repubblica delle nonne (e delle mamme e dei papà). Per i giovani, infatti, la soglia tra povertà e relativa tranquillità non passa dal reddito e dalle capacità, ma dal patrimonio della famiglia di provenienza.

Accedere a posizioni di lavoro permanente è sempre più difficile ed è in atto ormai da almeno un decennio/quindicennio una sproporzione tra stipendi medi e costi delle abitazioni. Quante mensilità ci vogliono per comprare una casa? Quanto si è allungato, rispetto a trent’anni fa…

View original post 454 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: