Il fine giustifica i mezzi

(cioè, se i mezzi non funzionano, il fine è errato!)

Dallo stato di polizia al principio di responsabilità

su 11/03/2013

Sulla scia delle notizie recenti, mi chiedo: Fare più controlli sui prodotti alimentari, è auspicabile?

E invertire l’onere della prova? Invocare la trasparenza? Su base volontaria, massaggiando magari la domanda, anziché continuare a puntare sulla legislazione, che può sempre essere aggirata (banalità) ma soprattutto non può prevedere tutto ciò che deve essere fatto.

Conviene dunque incentivare la tracciabilità non con leggi ad hoc, ma spingendo il consumatore (l’unica leva economicamente efficiente) a chiederla e pretenderla.

Questa regola generale, quella della responsabilità, è più onerosa nel breve periodo, ma più efficiente ed efficace nel medio-lungo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: